Cardamono



Nome scientifico: Elettaria cardamomum

Il cardamono Ŕ una spezia esotica molto antica. Originaria delle foreste tropicali d'Oriente si dice crescesse nei Giardini Pensili di Babilonia e, senza dubbio, fu portata dall'Est in Grecia e a Roma dove veniva usata nella preparazione di profumi. Ne "Le mille e una notte" se ne magnificano le proprietÓ afrodisiache ed il suo aroma evoca i piaceri dell'Oriente. ╚ una delle spezie pi¨ costose, viene usato ampiamente in India nei piatti a base di riso per le festivitÓ come il pilau e il biriani, spesso associato a mandorle, zafferano ed altre spezie. ╚ un ingrediente del garam masala, la miscela di spezie largamente usata in Oriente, e del famoso caffŔ arabo.

descrizione
Il cardamono cresce spontaneo o in piantagioni nelle foreste tropicali, si propaga per semi o radici e le capsule con i semi si raccolgono a fine autunno prima che maturino. Appartiene alla famiglia delle Zingiberaceae, la pianta ha lunghe radici tuberose, foglie e fiori verdi e bianchi con venature color porpora. Le capsule, che si trovano alla sommitÓ degli steli, sono marroni o verdi, contengono i semi di colore marrone o nero. Il cardamono si pu˛ trovare in capsule essiccate, come semi sciolti o come polvere: Ŕ preferibile acquistare le capsule intere ed usare i semi macinandoli all'occorrenza. I semi, interi o in polvere perdono rapidamente aroma.

Usi in cucina
Ampiamente usato nei paesi arabi per aggiungere un sapore dolce ed intenso a svariate pietanze e al caffŔ. ╚ una spezia essenziale nei piatti a base di riso in India e Pakistan, in Scandinavia si usa in pasticceria, in salamoie, in punch e vini alle spezie.



Indice Cucina HOME PAGE