Origano



Nome scientifico: Origanum vulgare

Origanum deriva dall'unione di due parole greche: oros e ganos. Oros significa "monte", ganos "bellezza vistosa". E' un'erba estremamente aromatica diffusa in tutta Europa ed in molte varietÓ, tuttavia solo nelle regioni meridionali riesce ad acquistare piena ricchezza di profumo e a farsi aroma perfetto.

Descrizione
E' un arbusto perenne, appartenente alla famiglia delle Labiate. Il fusto Ŕ alto 40-80 cm ed Ŕ piuttosto peloso, si arrossa verso la punta. Le foglie sono piccole , ovali, con la base allargata ed il margine intero o interrotto da qualche dentello; sono profumatissime. I fiorellini sono rossastri, qualche volta sono chiari e sono riuniti a mazzetti. Il frutto Ŕ una capsula scura.

Un po' di storia
Noto fin dall'antichitÓ, l'origano ha avuto buon impiego nella cucina romana. Il suo uso Ŕ continuato anche nei secoli successivi ma per lo pi¨ limitato alle regioni del Sud. In medicina veniva utilizzato grazie al suo profumo penetrante come disinfettante di ambienti durante le epidemie e bruciato in ampi bracieri insieme a timo e menta. La risalita dell'origano verso Nord Ŕ recente e, di fatto, coincide con la diffusione della pizza.

Uso in cucina
Viene utilizzato per aromatizzare pietanze cotte o crude, formaggi, insalate di pomodori, pizze, per preservare il brodo, per conservare ortaggi sott'olio e sott'aceto, nelle salse e nei liquori digestivi.

Raccolta e conservazione
La fioritura avviene da Giugno a Settembre. Si usa tutta la pianta ma soprattutto le sommitÓ fiorite. Le pianticelle si raccolgono durante il periodo della fioritura e si fanno essiccare all'ombra, in un ambiente a calore normale. Si deve evitare il sole che disperderebbe l'efficacia dell'olio contenuto. Le piante devono poi essere battute per separare i fiori che si conservano in vasi di vetro.

In erboristeria
Decotto contro il catarro bronchiale: versare 15 gr di sommitÓ fiorite e foglie d'origano in mezzo lt d'acqua. Bollite per 5 minuti e poi filtrate. Decotto contro l'asma:ifate bollire per 10 minuti in un lt d'acqua 30 gr di sommitÓ fiorite d'origano. Filtrate il liquido quando Ŕ tiepido, addolcitelo con il miele e bevetelo durante la giornata. Il segreto dello chef Essiccato mantiene tutte le sue proprietÓ aromatiche ma va aggiunto a fine cottura.
se volete saperne di pi¨ sulle proprietÓ officinali dell'origano,cliccate qui!



Indice Cucina HOME PAGE