Prezzemolo



Petroselinum sativum Deriva dal greco 'petroselion' che significa "sedano delle pietre", 'sativum' invece "adatto ad essere coltivato". Ne esistono due varietÓ. Quello a foglia riccia, coltivato soprattutto in Gran Bretagna, Nuova Zelanda, Stati Uniti e Australia e quello a foglia liscia, o prezzemolo comune, largamente usato in Italia.

Un po' di storia
Originario della Sardegna, il prezzemolo Ŕ noto fin dall'antichitÓ anche se sembra che fosse utilizzato, non tanto in cucina quanto nelle tombe ad onorare le tombe dei defunti. ╚ solo nel Medioevo che l'uso di questa erba diventa abituale in cucina; da qui il motto "essere come il prezzemolo" proprio per indicare qualcosa o qualcuno che si trova dappertutto.

Descrizione
╚ una pianta erbacea, appartenente alla famiglia delle Ombrellifere, ha fusto eretto, Ŕ alta da 15 a 80 cm, se coltivata Ŕ biennale, se spontanea Ŕ perenne. Le foglie, di un bel verde brillante, hanno margini frastagliati e sono di forma vagamente triangolare. I fiori, riuniti in ombrelle, sono bianco verdastri; il frutto Ŕ invece costituito da due parti secche contenenti ciascuno un seme. Tutta la pianta emana un piacevole aroma. Predilige i luoghi freschi e ombrosi.

Raccolta e conservazione
I fiori si raccolgono da maggio ad ottobre. Le foglie si possono essiccare disponendole in strati sottili, in un luogo all'ombra, aereato e riparato. Vanno poi conservate in recipienti di vetro o porcellana.

Uso in cucina
Ha il potere di ravvivare il sapore delle altre erbe, Ŕ quindi sempre presente nei bouquet garni e nelle fines herbes. ╚ un ingrediente di molte pietanze e di molte salse. Una delle pi¨ conosciute Ŕ la piemontese "bagnet verd" che si serve come contorno al bollito e che si prepara con: aglio, rosso d'uovo, mollica di pane bagnata nell'aceto, filetti d'acciuga e, naturalmente, prezzemolo. Lo "zimino", tipico della Liguria e della Toscana, riunisce in olio o burro prezzemolo, aglio, spinaci, bietole, sale e pepe. Serve per accompagnare piatti di magro. La "zogghiu", salsa tipica siciliana per carni o pesci alla griglia, Ŕ composta da aglio, menta e prezzemolo pestati nel mortaio, si unisce sale e pepe e si stempera con olio e aceto.

ů.In erboristeria
Per calmare il mal di denti provocato dalla carie: si trita un pizzico di prezzemolo, si unisce una goccia d'olio d'oliva e una punta di sale. Con il preparato ottenuto si deve medicare il dente malato. Per arrestare il flusso latteo: Ŕ sufficiente applicare sul seno un cataplasma a base di foglie fresche e gambi di prezzemolo. Per arrestare un'emoraggia dal naso: si deve introdurre nella narice un batuffolo di cotone intriso di succo di prezzemolo. Il segreto dello chef Congelato o essiccato perde gran parte della sua fragranza.
se volete saperne di pi¨ sulle proprietÓ officinali del prezzemolo,cliccate qui!



Indice Cucina HOME PAGE