I Carciofi: come prepararli

Togliete le foglie esterne dei carciofi. Conviene usare i guanti per non far annerire le dita. Se invece non volete usare i guanti, strofinatevi le dita con mezzo limone alla fine della

preparazione.

Tagliate via i gambi lasciandone attaccati circa 5 cm e tagliate anche le punte dei carciofi. Sbucciate la parte di gambo attaccata ai carciofi e, sempre con il coltellino, eliminate anche la base delle foglie che avete tolto in precedenza. Tagliate i carciofi in 2 per il lungo e, con la punta di un coltellino, con un movimento circolare, eliminate il "fieno" all'interno. Questa operazione è importante perché il fieno è piuttosto sgradevole al palato. Tuffate i carciofi in una ciotola di acqua nella quale avrete spremuto il limone. L'importante è che l'acqua sia acidula, quindi potete anche usare l'aceto in mancanza di limoni. Potete anche tagliarli a spicchi prima di tuffarli nell'acqua ma dovrete scolarli molto bene in seguito.



Indice Cucina HOME PAGE